Sito Ufficiale del Comune di Galliate

Salta ai contenuti
 
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
 
Sei in:  Home // News // Bando contributi per il diritto allo studio A.S. 2016/2017

Bando contributi per il diritto allo studio A.S. 2016/2017

La Regione Piemonte, in data 15/12/2016, ha comunicato l’apertura del nuovo bando per i contributi per il “diritto allo studio”, relativi all’anno scolastico 2016/2017, destinati alle famiglie di studenti iscritti a scuole statali, paritarie o agenzie formative accreditate per l’obbligo formativo.
I contributi sono di due tipologie:
-          “libri di testo” (per famiglie con ISEE fino a 10.632,94), contributo continuerà a consistere in un accredito su conto corrente bancario o carta pre-pagata intestata al richiedente, per spese relative ai soli libri di testo a.s. 2016/2017;
-          “assegno di studio” (per famiglie con ISEE fino a 26.000,00), contributo che, per la prima volta, verrà erogato sotto forma di voucher, per spese sostenute per iscrizione e frequenza (retta scolastica) oppure, in alternativa, per libri, trasporto e attività integrative, a.s. 2016/2017.
Rimangono escluse le spese per mensa, convitto, viaggi di istruzione, libri opzionali, non curriculari e non obbligatori (es. dizionari, atlanti), cancelleria e grembiuli.
Per l’ “Assegno di studio”, quindi, alle famiglie verranno erogati dei buoni, cartacei o virtuali, spendibili per il pagamento di rette di iscrizione e frequenza oppure per l’acquisto di beni specifici stabiliti dalla normativa e per il pagamento di attività scolastiche integrative e spese di trasporto.
Le domande devono essere compilate autonomamente dal proprio PC e devono essere inoltrate esclusivamente on-line accedendo all’applicazione sul sito www.sistemapiemonte.it/cms/privati/istruzione/servizi/609-assegni-di-studio; devono essere presentate entro il 15 gennaio 2017.
E’ necessario essere in possesso dell’attestazione ISEE rilasciata nell’anno 2016.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.regione.piemonte.it o contattare esclusivamente il numero verde della Regione Piemonte 800 333 444 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00).