Sito Ufficiale del Comune di Galliate

Salta ai contenuti
 
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
 
Sei in:  Home // Servizi on line // Sportello virtuale del cittadino // Abitazione // TARI (TASSA RIFIUTI)

Scheda informativa

TARI (TASSA RIFIUTI)

 
Settore: FINANZE
Data ultimo aggiornamento: 05/04/2017

Cosa è

La TARI (Tassa Rifiuti) è dovuta da chiunque occupa o detiene locali nonché aree scoperte operative di attività economiche e produttive, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati.
La tassa è determinata:

  • per le utenze domestiche (abitazioni) con riferimento alle superfici dei locali e in base al numero delle persone che compongono il nucleo familiare;
  • per le utenze non domestiche (attività commerciali, artigianali, industriali, professionali e produttive) con riferimento alle superfici dei locali.

Il tributo è composto da una parte fissa e da una parte variabile: la parte fissa è relativa ai costi generali del servizio, la parte variabile è riferita alla produzione di rifiuti delle singole tipologie di utenza, a cui va aggiunto:

  • 5% a titolo di Tributo Ambientale a favore della Provincia di Novara per finanziare l’esercizio delle funzioni amministrative riguardanti l’organizzazione dello smaltimento dei rifiuti, il rilevamento, la disciplina ed il controllo degli scarichi e delle emissioni e la tutela, difesa e valorizzazione del suolo.

Dove andare

Chi occupa o detiene i locali o le aree scoperte deve presentare denuncia all'Ufficio Tributi del Comune.
I moduli di domanda possono essere scaricati dal sito oppure possono essere ritirati all'Ufficio Tributi, aperto nei seguenti orari: 
lunedì dalle 8,15 alle 11,00;
martedì dalle 8,15 alle 11,00;
mercoledì dalle11,00 alle 13,45
giovedì  dalle 8,15 alle 11,00 e dalle 15,00 alle 17,45
venerdì dalle 9,00 alle 13,45
Una volta compilato è possibile consegnare il modulo:
- direttamente presso l’Ufficio Tributi, al 1° piano del Comune, aperto:
lunedì dalle 8,15 alle 11,00;
martedì dalle 8,15 alle 11,00;
mercoledì dalle11,00 alle 13,45
giovedì  dalle 8,15 alle 11,00 e dalle 15,00 alle 17,45
venerdì dalle 9,00 alle 13,45
mediante raccomandata R/R a: COMUNE DI GALLIATE - Piazza Martiri della Libertà n. 28 - 28066 GALLIATE (NO);per posta elettronica all’indirizzo comune@comune.galliate.no.it, o per Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo: comunegalliate@legalmail.it (solo se anche il mittente è provvisto di PEC personale). L'invio telematico è consentito solo ad una delle seguenti condizioni:

1- che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
2- che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
3- che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
4- che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del dichiarante e degli eventuali interessati maggiorenni, e la copia del documento di identità devono essere acquisite mediante scanner.


Cosa si deve fare

Chi occupa o detiene per la prima volta locali o aree scoperte operative, deve presentare denuncia su apposito modulo entro sessanta giorni dalla data di inizio dell'occupazione o detenzione.
In caso di presentazione della denuncia oltre il 60° giorno (c.d. ravvedimento operoso), viene applicata una sanzione ridotta e, se dovuti, gli interessi.
Nel caso in cui l’abitazione venga concessa in locazione per un periodo sino a sei mesi, la denuncia e il pagamento della tassa devono essere fatti dal proprietario dell’appartamento.
La dichiarazione va presentata entro lo stesso termine (60 giorni) se si cambia casa ed indirizzo all’interno del Comune, se si ampliano e modificano locali e aree, se ci sono variazioni circa l’uso dei locali e delle superfici.
Occorre dare comunicazione all'Ufficio Tributi, sempre, anche per la cessazione d'occupazione o detenzione per vari motivi: trasferimento di residenza, sopravvenuta inagibilità del fabbricato, alloggio sfitto, etc.
Per le abitazioni, il numero di persone per il calcolo della tassa è il seguente:
per i residenti, il numero risultante dall’anagrafe;

per i non residenti, il numero di persone dichiarato al momento della compilazione del modello di dichiarazione TARI. Se necessario, il Comune può verificare il numero effettivo di persone.

In ogni caso, non vengono considerati facenti parte del nucleo familiare ai fini della tassa rifiuti:

congiunto che per motivi di salute, assistenza, rieducazione o altre finalità analoghe alle precedenti, sulla base di idonea documentazione probatoria risulti per più di sei mesi all’anno presso strutture sanitarie, assistenziali, rieducative e similari;

congiunto che possa dimostrare, sulla base di idonea documentazione probatoria, di aver acquisito la residenza o la dimora abituale per più di sei mesi anche non continuativi all’anno, per motivi di lavoro o di studio, in località posta al di fuori dal territorio comunale, in modo tale da non consentire l’abitualità della dimora nell’immobile o negli immobili condotti dal nucleo familiare nel Comune di Galliate.

Le variazioni anagrafiche (nascite, decessi, emigrazioni, immigrazioni) dei residenti sono acquisite automaticamente dall’Ufficio Tributi ed hanno effetto immediato.

RIDUZIONI

Si può ottenere unariduzione del 30%della tassazione, sia per la parte fissa che per la parte variabile, nei seguenti casi:

abitazioni tenute a disposizione effettivamente utilizzabili in quanto allacciate agli impianti ed arredate; per il calcolo della tassa, in questi casi si considera il numero dei componenti forfetariamente determinato in una unità.

abitazioni il cui uso non sia continuativo in quanto l’occupante o il detentore, col proprio nucleo familiare, dimostri, sulla base di idonea documentazione probatoria, di aver acquisito la residenza o la dimora abituale per più di sei mesi continuativi all’anno in località posta al di fuori dal territorio comunale;

cali diversi dalle abitazioni, ed aree scoperte, adibiti ad uso stagionale, non continuativo ma ricorrente, per un periodo non superiore a sei mesi all’anno.
Per ottenere le riduzioni occorre presentare apposita domanda all’Ufficio Tributi: le riduzioni tariffarie sono applicate con effetto dal giorno di presentazione della richiesta di riduzione.

Per le abitazioni, occupate da nucleo familiare residente, in cui l’umido domestico venga trattato per il compostaggio su terreno ubicato in Galliate, tramite composter o attrezzatura analoga, la tassa applicata viene ridotta del 20% per la sola parte variabile per ogni anno d’imposizione.
Gli interessati, per ottenere tale agevolazione, devono presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000, nella quale precisano di disporre di attrezzatura ed area verde pertinenziale idonee al compostaggio.
La riduzione ha effetto dal giorno di presentazione della suddetta dichiarazione, ed ha efficacia anche per le annualità successive, salvo che il contribuente decida di non effettuare più il compostaggio, in tal caso è tenuto a comunicarlo all’ufficio. Tali utenti non possono conferire al servizio di raccolta il proprio rifiuto umido domestico e non ricevono la fornitura di contenitori e sacchetti; l’ufficio comunale competente verifica la sussistenza delle condizioni per la riduzione e l’effettivo utilizzo della compostiera.

A favore delle fasce deboli di popolazione, per le abitazioni occupate da tali nuclei familiari, sono state introdotte agevolazioni con riduzioni percentuali della tassa sia per la parte variabile che per la parte fissa.
L’agevolazione spetta ai nuclei familiari il cui Indice della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E) non superi il minimo vitale ai fini dell’integrazione del minimo pensionistico, stabilito annualmente dall’I.N.P.S.: in tal caso, la tassa è ridotta del 35%. Nel caso in cui l’ISEE superi il minimo vitale ai fini dell’integrazione del minimo pensionistico ma sia inferiore od uguale ad un importo pari al minimo vitale incrementato del 30%, la tassa è ridotta del 25%. Per beneficiare di tali agevolazioni, gli interessati devono presentare istanza all’ufficio tributi allegando il certificato I.S.E.E. in corso di validità, che deve essere richiesto ai CAAF convenzionati.
La domanda deve essere presentata preventivamente al pagamento dell’avviso, oppure qualora sia già stata pagata entro 60 giorni dalla data del pagamento.

Le attività produttive commerciali o di servizi possono ottenere anch’esse delle agevolazioni. Infatti, sono previste riduzioni percentuali se il titolare documenta l’avvio al riciclo dei rifiuti, la riduzione massima è dell’ 80% della parte variabile della tassa dovuta, fino a concorrenza delle spese sostenute. Si considerano rilevanti le sole spese, addebitate da terzi al contribuente per l'avvio al riciclo e debitamente documentate, inerenti i servizi di ritiro, trasporto e conferimento dei rifiuti da avviare al riciclo nonché le correlate spese per l'utilizzo di container, piattaforme, compattatori, presse e similari. Le istanze vanno presentate entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello per il quale si intende richiedere la riduzione.

Le attività produttive commerciali o di servizi possono ottenere una riduzione /esenzione a consuntivo dell’anno di riferimento nel caso di manutenzione del verde pubblico. L’elenco delle aree individuate dall’ente è consultabile presso il servizio ambiente. La riduzione/esenzione opera mediante sgravio o rimborso dell’eccedenza della tassa iscritta a ruolo. Le istanze vanno presentate entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello per il quale si intende chiedere la riduzione/esenzione.


Quanto costa
Tabella tariffe TARI 2017 (pdf 13,06 kB)

Per le tariffe del 2017, può essere consultata la relativa tabella in allegato. All’importo risultante dal calcolo, bisogna aggiungere l’importo del 5% per il tributo provinciale.
I pagamenti devono essere effettuati con modello F24.


Informazioni

Responsabile del procedimento: Dott.ssa Paola Mainini (Responsabile del Settore Finanze)
e-mail: tributi@comune.galliate.no.it
telefono: 0321/800750-751


Riferimenti normativi

Legge n. 147 del 27/12/2013.
Regolamento TARI vigente nell'anno di imposizione.

 
Modulo/i
Cancellazione TARI (6,36 kB, pdf)