Sito Ufficiale del Comune di Galliate

Salta ai contenuti
 
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
 
Sei in:  Home // Servizi on line // Sportello virtuale del cittadino // Certificati e documenti // MATRIMONIO CIVILE: RICHIESTA DI CELEBRAZIONE ALL'INTERNO DEL CASTELLO VISCONTEO E NEL PALAZZO COMUNALE

Scheda informativa

MATRIMONIO CIVILE: RICHIESTA DI CELEBRAZIONE ALL'INTERNO DEL CASTELLO VISCONTEO E NEL PALAZZO COMUNALE

 
Settore: DEMOGRAFICO
Data ultimo aggiornamento: 16/03/2017

Cosa è

Per sposarsi civilmente è   necessario  rivolgersi all’Ufficio di Stato Civile del comune di residenza degli sposi o di uno degli sposi; è possibile sposarsi in un comune diverso da quello  di residenza.
A Galliate il matrimonio puo’ essere  celebrato nella Sala degli Stucchi della Biblioteca, nella Sala Consiliare del Castello Visconteo-Sforzesco oppure in Sala Giunta. Nei primi due casi è previsto un pagamento per l'utilizzo della sala. La data del matrimonio deve essere concordata con il personale dell'Ufficio di Stato Civile che, in base alla data e alla sala prescelta dai futuri sposi, verifica con il Settore Socio Culturale la disponibilità della sala.
In entrambi i casi occorre compilare immediatamente l’apposito modulo di richiesta di utilizzo della Sala presso l’Ufficio di Stato Civile.
I matrimoni civili sono celebrati durante la settimana dal lunedì al venerdì nell'orario di servizio dell'Ufficio di Stato Civile , oppure al sabato mattina dalle ore 9.00 alle ore 11.30. 
Viene raccomandata la massima puntualità perché potrebbe essere fissato altro matrimonio nella mezz’ora successiva, e comunque il Sindaco o Assessore celebrante può essere poi diversamente impegnato.

Occorre sapere che....
L’ingresso nella Sala Consiliare e nella Sala degli Stucchi è previsto di norma da piazza Vittorio Veneto, ad eccezione del venerdì (giorno di mercato), e in caso di specifiche manifestazioni pubbliche. Si ricorda infatti che tale piazza è di pubblico utilizzo e pertanto non se ne garantisce l'esclusività in nessun caso, in quanto possono essere organizzate manifestazioni pubbliche anche successivamente alla data stabilita per il matrimonio. Nel corso dell'anno in particolare il venerdì è il giorno del mercato settimanale, che viene allestito sulla predetta pubblica piazza e nel mese di marzo, in occasione della festa di San Giuseppe la piazza è occupata per circa 3 settimane dalle attrazioni del Luna Park. Le manifestazioni non impediscono la celebrazione del matrimonio nè determinano lo spostamento della data prescelta.
La Sala Consiliare è polifunzionale. Potrebbero essere organizzati, successivamente alla prenotazione del matrimonio, eventi legati a manifestazioni che prevedono allestimenti fissi, quali, ad esempio, oggetti di folklore o pianoforte o strumenti particolari, nella sala stessa o nel cortile antistante. Tali manifestazioni non impediscono la celebrazione del matrimonio né determinano lo spostamento della data prescelta.
Non è ammesso prima, durante e dopo il rito, il lancio e/o lo spargimento di riso, pasta, confetti, petali, coriandoli, petardi, dispositivi pirotecnici e altro materiale che imbratti i luoghi e/o crei pericoli per terzi che potrebbero scivolare o riportare danni fisici, nel circolare in luoghi che per loro natura sono aperti al pubblico. Detta condotta è altresì vietata all'interno ed all'esterno del giardino che dovrà essere lasciato nelle condizioni iniziali.

E' possibile richiedere un nulla osta per la sosta dell’auto degli sposi in piazza Vittorio Veneto, antistante l’ingresso del Castello. La richiesta dovrà essere presentata almeno 2 giorni prima della data fissata per la celebrazione al Comando di Polizia Locale negli orari di apertura al pubblico, specificando il nome degli sposi, la data e l'ora del matrimonio. Il nulla osta per il transito e la sosta sulla piazza avrà la durata di un'ora e sarà rilasciato a titolo gratuito.

La cerimonia civile si svolge in questo modo:
La cerimonia è officiata dal Sindaco o da un suo delegato e alla presenza di due testimoni maggiorenni. All’atto del matrimonio, gli sposi possono dichiarare all’Ufficiale di Stato Civile di scegliere la separazione dei beni o di mantenere il regime della comunione.
Gli sposi possono predisporre l’allestimento floreale della sala ed organizzare l’accompagnamento musicale alla cerimonia.
Le eventuali composizioni floreali o piante al termine della celebrazione del matrimonio dovranno necessariamente essere rimosse. Gli interessati devono prendere accordi direttamente con il fiorista di fiducia.
Nella sala aperta al pubblico, il celebrante, indossata la fascia tricolore, legge agli sposi gli articoli 143-144 e 147 del Codice Civile.
Raccoglie il loro consenso e li dichiara uniti in matrimonio. Segue lo scambio degli anelli (facoltativo). Quindi viene data lettura del verbale della cerimonia, che dovrà essere successivamente sottoscritto dagli sposi, dai testimoni e dal celebrante stesso.


Dove andare

Occorre rivolgersi allo Sportello Anagrafe aperto: orario-di-apertura-al-pubblico-degli-Uffici-Comunali


Quanto costa

Tariffa prevista per la celebrazione nella Sala degli Stucchi della Biblioteca (fino ad un massimo di 20 persone): euro 300,00 per la prima ora. oltre alla prima ora, e comunque per un massimo di tre ore, è prevista una maggiorazione del 50%.
Tariffa prevista per la celebrazione in Sala Consiliare:  euro 400,00. Anche in questo caso, la tariffa  è riferita alla prima ora di utilizzo della Sala; oltre alla prima ora e per un massimo di tre ore è prevista una maggiorazione del 50%.
La cerimonia in Sala Giunta è gratuita.
E’ possibile richiedere l’uso del cortile del Castello per rinfresco: in questo caso occorre rivolgersi all’Ufficio Cultura; la tariffa fissata  per l’utilizzo del quadriportico è  pari ad euro 250,00.

E’ anche possibile  richiedere l’utilizzo del giardino della Biblioteca per il rinfresco;  anche in questo la tariffa fissata  è  pari ad euro 250,00.
La  prenotazione non  è  effettiva fino a quando i richiedenti non consegneranno la ricevuta di avvenuto pagamento pari al 50% della tariffa, a titolo di caparra confirmatoria, non rimborsabile in nessun caso e  che dovrà essere esibita  allo sportello dell’Anagrafe, appena effettuato il pagamento.  La ricevuta del saldo del versamento dovrà essere esibita  non oltre  10 giorni lavorativi precedenti  la celebrazione del  matrimonio  Le tariffe sono adeguate ogni anno e pertanto a partire dal mese di gennaio potrebbero essere  suscettibili di aumento.
E’ possibile effettuare il versamento dovuto presso il BANCO POPOLARE SOC. COOP., filiale di GALLIATE, oppure tramite bonifico indirizzato a: Comune di Galliate - servizio Tesoreria - BANCO POPOLARE SOC. COOP. - codice IBAN: IT86 W 05034 45400 000000089010, causale: “Utilizzo Sala ….. per celebrazione matrimonio civile”.


Informazioni

Sportello Anagrafe Polivalente - Servizi demografici
e-mail: anagrafe@comune.galliate.no.it
telefono: 0321/800702 - 0321/800704


Riferimenti normativi

Codice Civile; DPR 392/2000
Delibera di G.C. n° 158 del 01/09/2014
Delibera di G.C. n° 57 del 6/04/2016
Delibera di G.C. n° 41 del 6/03/2017 

 
Modulo/i
Pagine correlate