Sito Ufficiale del Comune di Galliate

Salta ai contenuti
 
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
 

Scheda informativa

ASSEGNO DI MATERNITA'

 
Settore: POLITICHE SOCIO-EDUCATIVE CULTURALI SPORTIVE
Data ultimo aggiornamento: 06/03/2017

Cosa è

E’ un contributo economico che il governo ha stabilito di dare, per la nascita o l’adozione di un figlio, alle mamme che non beneficiano di altro trattamento economico a sostegno della maternità.
L’importo dell’assegno è di € 1.694,45 (€. 338,89 x 5 mensilità)  per i nati dal 1° gennaio del 2016.
Per ottenere l’assegno di maternità è necessario:

  • essere una cittadina italiana o comunitaria o in possesso di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno CE (e non solamente della ricevuta di richiesta), residente in Italia al momento del parto;
  • il figlio non deve essere stato abbandonato dalla madre;
  • non avere trattamento previdenziale della indennità di maternità a carico dell’INPS o di altro ente previdenziale, oppure avere una indennità di maternità inferiore all’ammontare dell’assegno di maternità (in questo caso, si potrà richiedere al Comune la differenza tra quanto già percepito e l’ammontare complessivo dell’assegno di maternità);
  • far parte di un nucleo familiare in possesso di risorse economiche che, calcolate in base all’Indicatore di situazione economica (ISEE), non siano superiori a € 16.954,95= se il nucleo familiare è composto da tre persone. Le operazioni di riparametrazione dell'I.S.E.E. dei nuclei familiari con diversa composizione e il calcolo della misura delle prestazioni da erogare sono effettuati secondo le procedure di cui all'allegato A al Decreto del Ministro per la solidarietà sociale 21 dicembre 2000, n.452 come modificato dal decreto del Ministro per la solidarietà sociale 25 maggio 2001, n.337.

La domanda va presentata entro 6 (sei) mesi dalla data del parto e va presentata assieme alla dichiarazione ISEE per la cui compilazione ci si può rivolgere gratuitamente ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF), i quali provvederanno all’inoltro della domanda e della dichiarazione al Comune.


Dove andare

I Centri di Assistenza Fiscale (CAF) convenzionati, sono:
- CAF – ACLI - Largo Remo Rabellotti, 8 tel. 0321 806115
- CAF - CGIL - Via Gramsci, 1 tel. 0321 861337
- CAF - CISL - Via Gramsci, 31 tel. 0321 861632
- CAF - CONFARTIGIANATO -Viale P. Custodi, 61 tel. 0321 864100
- CAF - CGN - Via C.Diana, 10 Tel. 0321.866576
- CAF - TFdc - Via Murciano, 13 Tel. 0321 862669


Cosa si deve fare

Quando ci si rivolge ad un CAF, occorre presentare una serie di documenti che il CAF stesso elencherà, relativi sia alla situazione familiare che a quella economico-patrimoniale, necessari per la compilazione della domanda e per il calcolo dell’ISEE.
Poichè il D.L. 201/2011, che impone alle Pubbliche Amministrazioni il divieto di effettuare pagamenti in contanti superiori a €. 1.000,00 occorre presentare il codice IBAN.


Come avviene

La domanda per il contributo può essere presentata entro i sei mesi dalla nascita di un figlio. La data di presentazione della domanda non incide sui tempi di erogazione del contributo che viene comunque conteggiato a partire dalla data di nascita del bambino.
Una volta consegnati al CAF i documenti richiesti, è lo stesso CAF che provvede a compilare la domanda, a fare il calcolo dell’ISEE e a trasmettere il tutto al Comune.
Quest’ultimo, adotta il provvedimento di accettazione o diniego entro trenta giorni dal ricevimento della pratica e trasmette la comunicazione all’INPS, che pagherà l’assegno. Contestualmente invia una lettera al cittadino richiedente dove indica gli estremi del provvedimento e la data di invio all'INPS.


In quanto tempo

L’assegno verrà corrisposto dall’INPS entro 60 giorni dalla comunicazione dell’accoglimento della domanda da parte del Comune. Il contributo potrà anche essere accreditato sul conto corrente, se nella domanda saranno indicate le coordinate bancarie. L’assegno non costituisce un reddito ai fini fiscali e previdenziali e può essere cumulato con analoghe provvidenze erogate dagli enti locali e dall’INPS.


Quanto costa

 La compilazione dell’ISEE a cura dei CAF è gratuita.


Informazioni

Responsabile del procedimento: D.ssa Serena Demarchi - Responsabile del Settore Politiche Socio-Educative Culturali Sportive
e-mail: politichesociali@comune.galliate.no.it
telefono: 0321/800765

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell'Inps


Riferimenti normativi

D.Lgs 151/2001
D.M. 452/2000

 
Pagine correlate