Sito Ufficiale del Comune di Galliate

Salta ai contenuti
 
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
 
Sei in:  Home // Servizi on line // Sportello virtuale del cittadino // Sicurezza e polizia municipale // PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO: SANZIONI

Scheda informativa

PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO: SANZIONI

 
Settore: POLIZIA LOCALE
Data ultimo aggiornamento: 06/10/2017

Cosa è

I vigili del Comando di Polizia Municipale di Galliate effettuano i controlli sul regolare utilizzo del parcheggio e se è il caso, accertano le infrazioni.
Per parcheggiare l’auto nel parcheggio sotterraneo (altezza accesso m.1,90) occorre pagare, tramite parcometro funzionante a moneta, una tariffa oraria che da’ diritto all’occupazione del posto auto per la durata corrispondente, oppure aver pagato l’abbonamento mensile, trimestrale o annuale.


Dove andare

Entro 30 giorni dalla notifica del verbale di accertamento è possibile far pervenire all’organo competente scritti difensivi. Per avere maggiori informazioni sulle possibilità di ricorso avverso la sanzione e ritirare la modulistica ci si può rivolgere al Comando di Polizia Municipale nel seguente orario di apertura al pubblico Orario di apertura al pubblico degli Uffici Comunali


Cosa si deve fare

L’utente deve adeguare il proprio comportamento alle norme stabilite con “Regolamento d’uso del parcheggio sotterraneo di Piazza Vittorio Veneto” approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 54 in data 21.12.2010, modificato con delibera di Consiglio Comunale n. 16 in data 16.03.2012 e n. 32 in data 27.07.2017, esposto in copia all’ingresso del parcheggio: la violazione delle norme darà luogo all’applicazione delle relative sanzioni amministrative pecuniarie.

Di seguito si riporta quanto segue:

a) è prescritto:
- devono essere osservate le norme che regolano la normale circolazione di veicoli nel rispetto del Codice della Strada e del relativo Regolamento. La circolazione deve essere effettuata tassativamente a “passo d’uomo”;
- deve essere osservata tutta la segnaletica apposta nel parcheggio
- il veicolo deve essere collocato all’interno delle strisce che delimitano il posto auto, con il freno a mano inserito, con porte e cofani chiusi a chiave e finestrini chiusi;
- i posti auto segnalati come riservati possono essere occupati solo dagli utenti a ciò autorizzati;
- il veicolo deve essere rimosso dallo spazio occupato entro i dieci minuti successivi alla scadenza di validità della sosta indicata sul biglietto;
- deve essere esposto sul cruscotto lo scontrino rilasciato dal parcometro o la tessera di abbonamento in modo da renderne agevole il controllo da parte degli Agenti di Polizia Locale. La mancata o errata esposizione equivalgono al mancato pagamento della tariffa;

b) è fatto divieto assoluto:
- di fumare e di utilizzare fiamme libere;
- di effettuare lo scarico ed il deposito di oggetti di qualsiasi specie, in particolare se infiammabili;
- di effettuare rifornimento di carburante, eseguire riparazioni, cambio olio, lavaggio del veicolo, ricarica di batterie, accumulatori etc. e, in generale, di effettuare qualsiasi operazione di manutenzione al veicolo;
- di sostare a lungo con il motore acceso, di riscaldarlo e di suonare il clacson;
- di parcheggiare veicoli con perdite dai serbatoi o con altri difetti suscettibili di recare danno al parcheggio;
- di parcheggiare veicoli sprovvisti di targa regolamentare;
- di accedere e parcheggiare veicoli dotati di propulsione a G.P.L. ad eccezione di quelli di cui alla vigente normativa, che potranno parcheggiare unicamente al 1° piano interrato;
- di parcheggiare il veicolo nelle aree di transito, davanti alle uscite di sicurezza e nei posti riservati per chi non ha titolo;
- di entrare/uscire dal parcheggio con veicoli che superano l’altezza massima segnalata presso gli accessi;
- è inoltre fatto divieto assoluto ai pedoni di percorrere a piedi la rampa di accesso ai piani del parcheggio.


Come avviene

L’Agente di Polizia Locale che accerti una violazione, collocherà un “preavviso” di accertamento con un bollettino di c.c.p.: il trasgressore avrà la possibilità di effettuare il pagamento in misura ridotta (previsto nel minimo della sanzione) senza l’aggravio delle spese di spedizione e di procedimento entro e non oltre il termine di 10 giorni successivi alla data del preavviso.

Le modalità di pagamento sono:
- mediante il bollettino, indicando nella causale il numero e la data del preavviso e la targa del veicolo;
- direttamente presso il Comando di Polizia Locale negli orari di apertura al pubblico.

Trascorso il termine di dieci giorni senza che il pagamento sia effettuato, sarà notificato il verbale di accertamento all’intestatario della targa, con addebito delle spese postali e di procedimento. Il pagamento dovrà essere effettuato entro 60 giorni dalla notifica, decorsi i quali non sarà più possibile pagare in misura ridotta, ma dovrà essere pagato il doppio della sanzione oltre le spese.

Si rammenta che sarà possibile procedere alla rimozione ed al trasporto del veicolo all’esterno del parcheggio con spese a carico del proprietario e senza alcuna responsabilità per eventuali danni che il veicolo potrebbe subire a seguito della rimozione.


Quanto costa

Sanzioni

Le sanzioni sono state stabilite con il Regolamento comunale:
- omesso pagamento della tariffa: minimo €.40,00 - massimo €.120,00;
- stazionamento oltre il termine per il quale è stata pagata la tariffa: minimo €.25,00 - massimo €.75,00
- violazione delle prescrizioni sulle modalità di collocazione del veicolo: minimo €.40,00 – massimo €.120,00
- occupazione di posti riservati: minimo €.80,00 massimo €.240,00
- per gli altri tipi di violazione: minimo €.40,00 massimo €.120,00.


Informazioni

Responsabile Settore Polizia Locale - Comandante Angelo Falcone
 e-mail: vigili@comune.galliate.no.it 
 telefono: 0321/800709 - 800711


Riferimenti normativi

"Regolamento d’uso del parcheggio sotterraneo di Piazza Vittorio Veneto” approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 54 in data 21.12.2010, modificato con deliberazioni di Consiglio Comunale n. 46 in data 17.11.2011, n. 16 in data 16.03.2012 e n. 32 in data 27.07.2017. 

 
Pagine correlate