Sito Ufficiale del Comune di Galliate

Salta ai contenuti
 
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
Sito Ufficiale del Comune di Galliate
 

Scheda informativa

TASI 2017

 
Settore: FINANZE
Data ultimo aggiornamento: 05/04/2017

Cosa è

La TASI è il tributo per i servizi indivisibili istituito dalla legge n.147 del 27/12/2013 (legge di stabilità 2014) in vigore dal primo gennaio 2014.

Essa riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività.

Chi deve versarla:

Il presupposto impositivo della Tasi è il possesso o la detenzione di fabbricati con la sola esclusione dell'abitazione principale, sono escluse anche le abitazioni di categoria A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze (nella misura massima di tre pertinenze di categoria diversa C/2, C/6 e C/7). 

Base Imponibile

La base imponibile degli immobili soggetti alla TASI è quella prevista dall'applicazione dell'IMU ed è pertanto costituita dal valore dell'immobile determinato applicando il moltiplicatore IMU all'ammontare della rendita risultante in catasto rivalutata del 5%.

CATEGORIE CATASTALI MOLTIPLICATORI
A (esclusi A/10) 160
C/2 + C/6 + C/7 160
A/10 80
B 140
C/1 55
C/3+C/4+C/5 140
D (escluso D/5) 65
D/5 80

Riduzione del 50% della base imponibile:

Immobili in comodato: gli immobili concessi in comodato a parenti in linea retta fino al primo grado, genitori e figli, utilizzati come abitazione principale, con le seguenti limitazioni:

    • sono esclusi gli immobili di categoria A/1, A/8 e A/9;
    • il comodante (colui che concede in comodato) può possedere, oltre alla propria abitazione un solo altro immobile ad uso abitativo;
    • gli immobili devono trovarsi nello stesso Comune;
    • il contratto di comodato deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate perché si possa usufruire dell’agevolazione;

le condizioni sopra indicate devono essere dichiarate al Comune con apposita Dichiarazione IMU modello Ministeriale, entro i termini ordinari previsti.

Immobili inagibili: gli immobili per i quali è stata presentata dichiarazione di inagibilità ai fini IMU, corredata da perizia asseverata da tecnico abilitato.

Immobili di interesse storico artistico

ALIQUOTE TASI

Aliquota del 2,5 per mille per tutti i fabbricati, con la sola esenzione dell'abitazione principale,compresi i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, cosiddetti bene merce.
Aliquota del 1 per mille per i fabbricati strumentali all'attività agricola, come definiti ai sensi dell'IMU.

Calcolo TASI

Il calcolo della TASI si effettua applicando alla base imponibile l'aliquota deliberata dal Comune (per l'immobile di propria competenza).
L'imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota ed ai mesi dell'anno nei quali si è protratto il possesso. A tal fine il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno 15 giorni è computato per intero. In ogni caso l'imposta è dovuta dal soggetto che ha posseduto l'immobile per il maggior numero di giorni nel mese di riferimento.

Riduzioni TASI
Italiani residenti all'estero
Riduzione di due terzi dell'imposta per una sola unità immobiliare posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto, dai cittadini italiani residenti all'estero e iscritti AIRE (anagrafe degli italiani residenti all'estero) già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a condizione che l'immobile non risulti locato o dato in comodato d'uso.

RIPARTIZIONE DEL TRIBUTO TASI TRA PROPRIETARIO E OCCUPANTE

Il proprietario o usufruttuario o titolare di altro diritto di godimento dell'unità immobiliare versa la TASI nella misura del 70% (con riferimento alla propria quota di possesso).
L'occupante versa la TASI nella misura del 30% se si tratta di immobile ad uso non abitativo.
L'occupante non versa la TASI se si tratta di abitazione principale.

Esempi:

1) Rossi Mario e Rossi Luisa sono proprietari ciascuno per il 50% di un immobile. L'immobile è occupato come abitazione principale da Rossi Mario.
Il versamento sarà effettuato da Rossi Luisa.
Rossi Luisa applicherà al suo 50% di proprietà l'aliquota del 2,5 per mille e verserà il 70% di quanto calcolato.
Rossi Mario non verserà nulla in quanto l'immobile è la sua abitazione principale.

2) Rossi Mario è proprietario/usufruttuario al 100% di un immobile occupato da un terzo (affittuario o comodatario)
Il versamento sarà effettuato da entrambi se il fabbricato non è abitazione principale.
Rossi Mario applicherà l'aliquota del 2,5 per mille all'immobile di sua proprietà e verserà il 70% di quanto calcolato.
L'occupante applicherà l'aliquota del 2,5 per mille all'immobile di proprietà di Rossi Mario e verserà il 30% di quanto calcolato.
Il versamento sarà effettuato solo dal proprietario se il fabbricato è abitazione principale dell'occupante.
Rossi Mario applicherà l'aliquota del 2,5 per mille all'immobile di sua proprietà e verserà il 70% di quanto calcolato.
3) Assegnatario dell'abitazione ex coniugale a seguito di separazione legale: non paga il tributo se il fabbricato è utilizzato come abitazione principale.
4) Alloggi assegnati dagli IACP o dagli Enti aventi le stesse finalità degli IACP comunque denominati pagano il 70% del tributo con aliquota al 2,5 per mille. Gli inquilini non pagano il tributo.
5) Alloggi appartenenti alle cooperative a proprietà indivisa assegnati ai soci assegnatari, non pagano il tributo.

Termini di pagamento
La TASI deve essere versata in autoliquidazione con modello F24 entro:
-         16 GIUGNO: acconto o soluzione unica
-         16 DICEMBRE: saldo
Collegandosi al sito www.comune.galliate.no.it in tempo utile per il pagamento della TASI sarà disponibile un’applicazione che effettua (previo controllo da parte del contribuente di rendita, percentuale di possesso e percentuale relativa all'occupazione) il calcolo dell’importo dovuto e consente di stampare il modello di pagamento F24.
Il modello F24 è pagabile presso Banche, Poste, o tramite i servizi di home banking.
Modello F24 dove trovarlo:
Il modello F24 è disponibile gratuitamente presso le banche e gli uffici postali e può essere scaricato dal sito dell’Agenzia delle Entrate.
Per il versamento effettuato con modello F24 non è applicata nessuna commissione. http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/portal/entrate/home
I soggetti titolari di partita IVA devono effettuare il versamento con modalità telematica. Il modello F24 consente di utilizzare i crediti erariali in compensazione dei debiti TASI.

Codici per il versamento del Tributo
Codice catastale del comune di Galliate:  D872
Codici tributo per il pagamento della TASI:

Descrizione Codice tributo
Tasi fabbricati 3961
Tasi fabbricati rurali ad uso strumentale 3959

Il modello deve essere compilato indicando i dati anagrafici del contribuente. Compilare con le lettere E L la colonna “sezione”. Barrare la casella “acconto” o “saldo”.
Indicare il numero di immobili e l’anno di riferimento dell’imposta.
Indicare l’importo da versare.

Importo minimo di versamento

Il contribuente non è tenuto al pagamento della TASI qualora l’importo annuale dovuto per tutti gli immobili dallo stesso posseduti o detenuti sia inferiore o uguale a € 5,00 (cinque).

Arrotondamento
Il pagamento dei tributi locali deve essere effettuato con arrotondamento all’euro per difetto se la frazione è inferiore o uguale a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.

Compensazione
E’ ammessa la compensazione nell’ambito dello stesso tributo comunale, previa presentazione all’ufficio tributi, da parte del contribuente, di dichiarazione contenente la descrizione degli importi già versati e quelli da versare con cui il contribuente intende assolvere all’obbligo del pagamento.

Versamenti eseguiti da un contitolare anche per conto di altri
Si considerano regolarmente eseguiti i versamenti effettuati da un contitolare anche per conto degli altri previa presentazione all’ufficio tributi di dichiarazione con l’indicazione dei dati necessari a descrivere come viene assolto l’obbligo impositivo.


Informazioni

Informazioni:
Ufficio tributi – I° piano Palazzo Comunale
Orari:
lunedì dalle 8,15 alle 11,00
martedì dalle 8,15 alle 11,00
mercoledì dalle11,00 alle 13,45
giovedì  dalle 8,15 alle 11,00 e dalle 15,00 alle 17,45
venerdì dalle 9,00 alle 13,45
Tel. 0321-800750
Responsabile del procedimento: D.ssa Paola Mainini, Responsabile Settore Finanze